Sette allenatori di football universitari sotto pressione che entrano nella stagione 2022

Diversi allenatori di football universitari si trovano sotto pressione nel 2022 per un’ampia serie di motivi. La radice di tale pressione può variare dalla sicurezza del lavoro, alla coercizione per vincere un campionato nazionale o all’orchestrazione di turnaround per programmi che richiedono eccellenza su base annuale.

Bryan Harsin di Auburn si ritrova su uno dei posti più caldi del paese dopo che un tentativo di colpo di stato gli è quasi costato il lavoro con i Tigers all’inizio di febbraio. Tuttavia, non è l’unico allenatore che ha bisogno di farlo nel 2022. Lincoln Riley ha rilevato l’USC nella speranza di riportare i Trojans alla ribalta nazionale, mentre l’allenatore del Texas Steve Sarkisian deve mostrare miglioramenti significativi per evitare una scivolata rosa.

Quindi quali allenatori sono più sotto pressione mentre iniziamo a guardare avanti alla stagione 2022? Analizzeremo quindi, ma prima, un promemoria: questo non è necessariamente un elenco di allenatori sul sedile caldo. Come dice l’allenatore della Georgia Kirby Smart, “la pressione è un privilegio”.

Lincoln Riley, USC

Molti ci hanno provato, ma pochi sono riusciti a riportare la USC ai giorni di gloria di Pete Carroll negli anni 2000. Riley si è fatto avanti dopo aver ulteriormente affermato l’Oklahoma come potenza nazionale, e ha colpito il portale dei trasferimenti in grande stile attirando diversi giocatori – incluso l’ex quarterback titolare dei Sooners Caleb Williams – a Los Angeles. Il suo attacco veloce, basato sulla diffusione e incentrato sulla corsa sarà un grande punto di forza con le reclute nel sud della California, il che significa che le apparizioni ai playoff del College Football – sì, plurale – dovrebbero arrivare in un futuro non troppo lontano. Inoltre, non è che i troiani debbano correre il guanto di sfida nel Pac-12.

Bryan Harsin, Auburn

Un tentativo di colpo di stato da parte di membri influenti del programma Auburn ha quasi estromesso Harsin durante la bassa stagione, ma l’allenatore del secondo anno dei Tigers ha bisogno di prosperare per sopravvivere nel 2022. Una stagione 6-7 non dovrebbe mai accadere ad Auburn, nemmeno durante la ricostruzione anni. Questo è esattamente ciò che Harsin ha pubblicato nel suo primo anno, che includeva anche un massiccio turnover di allenatori, un esodo di massa di giocatori verso il portale di trasferimento, un crollo di 25 punti contro lo stato del Mississippi e una fuga dagli straordinari dalle grinfie dell’FCS Georgia State.

Harsin deve gestire una battaglia di quarterback a tre tra TJ Finley, il trasferimento di Texas A&M Zach Calzada e Robby Ashford in questa bassa stagione, e lo farà con il confidente di lunga data Eric Kiseau che gestisce l’attacco. È meglio prendere la decisione giusta. I Tigers giocheranno in trasferta in Georgia, Ole Miss e Alabama quest’anno, oltre a una partita casalinga contro Penn State nella settimana 3.

Steve Sarkisian, Texas

È sicuro dire che dopo un’ottima corsa come coordinatore offensivo in Alabama, Sarkisian avrebbe dovuto essere almeno competente nel 2021. Invece, Sark ha registrato un record di 5-7 al suo debutto che includeva una serie di sei sconfitte consecutive e un imbarazzante sconfitta in casa contro l’umile Kansas. Come se ciò non bastasse a rendere irrequieti i nativi in ​​un programma affamato di successo, Sark è entrato nella classe di reclutamento n. 5 nella nazione durante il ciclo di reclutamento più recente e ha attirato l’ex quarterback promettente Quinn Ewers lontano dall’Ohio Stato dopo una stagione. Un piccolo miglioramento farà molto per Sark, ma il suo mandato è un po’ debole al momento.

Mike Norvell merita un mulligan per il record di 3-6 nel 2020 dopo aver ereditato un programma interrotto durante la pandemia di COVID-19, ma il record di 5-7 e la sconfitta contro Jacksonville State la scorsa stagione hanno messo il peso della base di fan di Seminole sulle sue spalle . Norvell è pubblicizzato come uno specialista offensivo, ma i suoi reati sono finiti nono nell’ACC in ciascuna delle sue prime due stagioni. Inoltre, non ha pubblicato una delle prime 20 classi di reclutamento durante nessuno dei tre cicli di reclutamento che ha condotto a Tallahassee. Norvell non deve lottare per il titolo ACC Atlantic per alleviare parte della pressione, ma un gioco di bocce di livello medio e l’assenza di sconfitte elimineranno conseguenze potenzialmente gravi.

Ogni volta che un direttore atletico deve riaffermare un impegno nei confronti di un allenatore, è lecito ritenere che l’allenatore si trovi in ​​una situazione difficile. Questo è esattamente quello che è successo all’allenatore del Nebraska Scott Frost dopo una stagione 3-9 nel 2021. Il figlio nativo e leggendario quarterback è tornato a Lincoln con molto clamore dopo una corsa di successo all’UCF e avrebbe dovuto riportare i Cornhuskers alla ribalta nazionale, ma un 15 -29 record e l’anonimato di Big Ten West ha relegato Frost a uno dei posti più caldi del paese.

La base di fan si è preoccupata per i Flats dopo che Collins, un reclutatore implacabile con un forte pedigree di allenatore e legami in tutto il sud-est, ha registrato tre vittorie in tutte e tre le sue stagioni alla guida delle Yellow Jackets. È una sfida unica trasformare una squadra a tripla opzione in una forza offensiva new age, ma Collins non ha mostrato molti progressi in quel reparto. Inoltre, perdere il suo miglior giocatore – il running back Jahmyr Gibbs – in Alabama fa sembrare Georgia Tech molto più simile a una squadra di fattoria che a una minaccia ACC.

Babers è stato assunto dall’Orange per portarli alla ribalta dell’ACC, ma invece li ha portati all’inettitudine. Ha una stagione vincente in sei anni, è arrivato ultimo o penultimo nella divisione quattro volte e ha pareggiato al 14 ° posto nell’ACC nel 2020, quando la lega non aveva divisioni a causa della pandemia di COVID-19. Una volta considerato un mago offensivo, Syracuse non ha registrato una media di oltre 400 yard a partita dal 2018 e l’anno scorso è arrivato 11° nell’ACC con 366,5 yard a partita. Siracusa è una vendita difficile per i potenziali clienti al di fuori della regione, ma non dovrebbe nemmeno essere un abitante di una cantina ACC.

Add Comment