Recensione di Doctor Who Legend of the Sea Devils: Bassa marea

Jodie Whittaker nel ruolo del 13° Dottore.

L’inizio della fine per il 13° Dottore è iniziato in modo poco entusiasmante.
Immagine: BBC

Dottor chiUltimamente ha avuto un po’ di esaurimento degli eventi, complice un palinsesto più dettato dal caos del ultimi due anni che di essos propria volontà particolare. Tra Flusso e gli episodi speciali chiudendo il tempo di Jodie Whittaker come Dottore, ci è stato insegnato ad aspettarci grandi cose, cose eccitanti, perché questo è tutto Dottor chi stai ricevendo per mesi alla volta. Quindi cosa succede quando l’eccitazione dimentica di farsi vedere?

Immagine per l'articolo intitolato Doctor Who è riuscito a fare un'avventura in alto mare noiosa come Dishwater

Questo è un po’ cos’è “La leggenda dei diavoli marini”: un episodio di Dottor chi forse sarebbe una bella multa avventura in un’intera stagione dello spettacolo, piuttosto che essendo venduto come il prossimo grande speciale. Saiquel tipo di spina dorsale ogni stagione di Chi è costruito su un Aggressively Fine storia che guardi una volta e poi dimentichi del tutto a causa di cose molto più eccitanti che accadono altrove in quella parte di episodi fino a quando non rivisiti quella stagione e la dimentichi di nuovo. Ha tutte le carte in regola per qualcosa di divertente: il ritorno di un classico mostro nei Sea Devils, 50 anni dopo il loro debutto; un fantastico scenario storico a forma di mare intorno alla Cina del 19° secolo; e, forse forse il più importante di tutti, navi pirata! Due navi pirata, di cui una volante e apparentemente piena di Sea Devils!

Immagine per l'articolo intitolato Doctor Who è riuscito a fare un'avventura in alto mare noiosa come Dishwater

Immagine: BBC

Eppure, niente di tutto ciò funziona davvero al di là del superficiale idea che alla fine si trattasse di un episodio televisivo. C’è poco accumulo o tensione intorno ai Sea Devils che smorza (scusa, non mi dispiace) la loro minaccia: appaiono, dicono che vogliono conquistare il mondo dal Dottore, e poi semplicemente… si siedono lì a farlo finché non vengono fermati. Sono mostri dall’aspetto fantastico (forse uno dei migliori in Chi‘s storia recente in termini di ridisegno di un look familiare) ma non particolarmente mostruoso, quindi c’è poco di quella classica paura al di fuori di una dose breve e forte all’inizio dell’episodio. La piccola infarinatura dei personaggi ospiti—Crystal Yu e Arthur Lee nei panni dei pirati Madame Ching e Ji-Hun, rispettivamente, e Marlowe Chan-Reeves nei panni dell’eccitabile giovane abitante del villaggio Ying Kei, che perde la sua famiglia nel primo attacco di Sea Devil—non t ostacolare molto il background o anche la motivazione di base al di là di un’esposizione fornita in modo goffo che viene quindi in gran parte lasciata intatta. Ying Kei vuole vendetta, finché non lo fa! Madame Ching vuole saldare i debiti tenendo in ostaggio i suoi figli, e poi ottiene i beni per farlo. Ji-Hun… vuole morire perché i Sea Devils lo hanno tenuto dentro sospeso l’animazione per qualche centinaio di anni, e questo è scortese da parte loro.

Tutto in “Legend of the Sea Devils” sembra così: superficiale. La mancanza di vera tensione significa che non ti importa mai dei Sea Devils e della loro minaccia. Ta mancanza di tempo con Ching, Ji-Hun e Ying Kei significa che al di là delle loro motivazioni iniziali, non puoi vederli andare avanti in archi soddisfacenti. Quando tutto è destinato a crescere nel terzo atto, sembra come il il pubblico è il conto alla rovescia e tutto va oltre un po’ di risoluzione emotiva per il Dottore e le sue amiche (ne parleremo più avanti). Inoltre, non è difficile sentire i vincoli di girare un episodio come questo al culmine di metà pregole di produzione andemiche sicure, perché ciò che non aiuta “Legend of the Sea Devils” e la sua mancanza di energia è come vuoto sembra.

Immagine per l'articolo intitolato Doctor Who è riuscito a fare un'avventura in alto mare noiosa come Dishwater

Immagine: BBC

Da inquadrature a tutto campo di ponti di barche vuote a transizioni molto imbarazzanti per evitare di mostrare come il Dottore e i suoi amici saltano da una nave all’altra, tutto in “Legend” sembra in qualche modo ancora più limitato di Dottor chi di solito lo fa. Il cast principale oltre al Dottore e alle sue amiche è piccolo, e questo è tutto per le persone reali nell’episodio che non sono coperte da strati di protesi di Sea Devil, e anche in questo caso, non ce ne sono molte alla volta, quindi le scene semplicemente sentirsi privato. Non c’è una vera posta in gioco in ciò che i Sea Devils vogliono fare al di fuori dell’attacco iniziale al villaggio, quindi è difficile preoccuparsene, beh, la cosa Dottor chi parla di: il Dottore corre per fermare i mostri dai loro piani malvagi.

E non è così Dottor chi non posso fare avventure in stile episodio di bottiglia a basso costo e con una piccola posta in gioco. È Dottor chiè letteralmente circa il 60% ed è stato per quasi 60 anni. Inferno, l’ultimo episodio dello spettacolo era proprio questo. “La vigilia dei Dalek” era una storia che giocava sui punti di forza dei suoi ovvi limiti, una storia a ciclo continuo che poteva svolgersi su un numero limitato di set con a quantità limitata di cast che potrebbero essere in una stanza insieme per un determinato periodo di tempo con uno scopo. Ci ha dato la possibilità di interessarci non solo al Dottore, Yaz e Dan, ma anche ai nuovi personaggi introdotti, perché sapeva che era tutto ciò che aveva. “Legend of the Sea Devils” voleva essere una grande e travolgente avventura in alto mare, ma semplicemente… non lo era, e comunque è andata avanti sperando per il meglio. Sta dicendo quando il trailer per il prossimo episodio alla fine c’era più eccitazione di qualsiasi altra cosa nella stessa “Legend”.

Immagine per l'articolo intitolato Doctor Who è riuscito a fare un'avventura in alto mare noiosa come Dishwater

Immagine: BBC

A parte la natura ronzante dell’avventura stessa, “Legend” ha fatto bene una cosa: grazie alle sue guest star in gran parte esistenti dare a Dan qualcuno con cui parlare di tanto in tanto, la sua vera forza sta nel dare al Dottore e a Yaz il tempo di stare insieme, e finalmente parlare dei loro complicati sentimenti l’uno per l’altro. Potrebbe essere necessario condensare un po’ data la natura di questo non solo un episodio una tantum, ma la penultima voce prima che il Dottore di Whittaker sia completamente fuori dallo spettacolo, ma finalmente lasciando che Yaz e il Dottore ballino goffamente intorno ai loro affetto evidente per ciascuno altri hanno dato a “Legend” un nucleo emotivo che mancava altrove, anche se la maggior parte di quel nucleo è completamente separato dalla spinta principale dell’episodio.

Anche se l’idea che il Dottore e Yaz entrino in una relazione romantica è condannato – sia testualmente, dagli avvertimenti del Dottore che la loro natura di Signore del Tempo significa che qualsiasi relazione con un essere umano, romantico o altro, è destinata a finire in un crepacuore, sia metatestualmente, con la fine rapidamente imminente del tempo di Whittaker e Chibnall sul spettacolo: vedere entrambi i personaggi spinti fuori dalle loro zone di comfort l’uno con l’altro, è importante almeno avere quei momenti all’aperto. Se solo fosse per la posta in gioco di rendere il prossimo episodio davvero importante ora, è un’evoluzione importante sia per Yaz che per il 13° Dottore, specialmente quest’ultimo, chese impulsi più oscuri l’hanno spinta a essere disonesta con i suoi amici più cari più e più volte. Rendendosi vulnerabile a Yaz, anche se è per dirle quanto non può permettersi di affrontare il crepacuore dell’essere veramente vulnerabile con lei, è un passo verso guarendo parte di quel dolore e dell’oscurità con cui ha lottato da allora prove su Gallifrey.

Immagine per l'articolo intitolato Doctor Who è riuscito a fare un'avventura in alto mare noiosa come Dishwater

Immagine: BBC

Ma sappiamo che è in arrivo un ulteriore crepacuore per il 13° Dottore ora: i suoi ultimi giorni e una battaglia piena di vecchi amici e vecchi nemici per porre fine a questa attuale era di Dottor chi. Come si addice a uno spettacolo sui viaggi nel tempo, è sempre il futuro quello più eccitante e pieno di potenziale… anche se Dottor chi ha dovuto barattare un bel po’ di eccitazione nel presente per preparare il terreno.


Ti chiedi dove è andato il nostro feed RSS? Puoi prendi quello nuovo qui.

.

Add Comment