Kofi Cockburn entrerà nel draft NBA dopo tre stagioni con l’Illinois Fighting Illini

Il giovane dell’Illinois Kofi Cockburn entrerà nel draft NBA 2022 e rinuncerà alla sua idoneità al college rimanente.

“Sto chiudendo uno dei capitoli più incredibili della mia vita”, ha detto Cockburn a ESPN mercoledì. “Sono orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato al college, ma non sono sicuro che possa andare molto meglio di così. È una sfida spaventosa ora e sono entusiasta di essere all’altezza dell’occasione e provare a dimostrare che le persone si sbagliano.

“Ripensando a dove ero tre anni fa quando sono entrato al college, le persone sarebbero sbalordite nel vedere i progressi che ho fatto diventando due volte All-American. Sto pianificando di fare la stessa identica cosa nella mia carriera professionale : spingendo il mio gioco a nuove vette.”

Cockburn è già entrato nel draft NBA due volte nel 2020 e nel 2021 e non può ritirare il suo nome dalla considerazione per la terza volta, secondo le regole della lega, rendendolo non idoneo a tornare al basket del college.

“Sono al 100% adesso”, ha detto Cockburn. “Non tornerò al college. Sto firmando con l’agente Todd Ramasar. Ho testato abbastanza le acque, sono dedito al 100% ad andare fino in fondo”.

Cockburn, un All-American della prima squadra di consenso, è stato l’unico giocatore di basket del college ad avere una media di oltre 20 punti e 10 rimbalzi a partita nella scorsa stagione. Ha portato l’Illinois a un record di 23-10 e un campionato Big Ten, che il Fighting Illini ha condiviso con il Wisconsin. È stata la prima volta che l’Illinois ha vinto un titolo di regular season dal 2005.

“Se ci hai guardato giocare, abbiamo avuto molti alti e bassi”, ha detto Cockburn. “Molti infortuni, COVID, giocatori che entrano ed escono: è stata dura. Abbiamo dovuto adattarci. La gente si chiederà tra anni com’è stato giocare a basket al college durante una pandemia.

“È stato difficile essere un All-American per due anni di seguito. Abbiamo dimostrato di essere vincitori a prescindere. Abbiamo ottenuto il maggior numero di vittorie negli ultimi tre anni nei Big Ten di qualsiasi squadra. La gente lo ricorderà per sempre. Le squadre NBA lo sanno Adesso sono un vincitore. Amo divertirmi, ma sono un concorrente. Non si trattava dei miei obiettivi individuali. Vincere è sempre stata la priorità. Questo parla da sé”.

Un omone di 7 piedi-1 nato a Kingston, in Giamaica, Cockburn è stato nominato All-Big Ten della prima squadra per la seconda stagione consecutiva. È stato finalista per diversi premi come giocatore dell’anno, tra cui il Wooden e il Naismith, nonché il Kareem Abdul-Jabbar Award, assegnato al miglior centro della nazione.

“Il mio sogno è quello di essere uno dei migliori giocatori della NBA, soprattutto dalla Giamaica”, ha detto Cockburn. “Sto giocando per qualcosa di più grande di me. Questo è per il mio paese, la mia gente”.

Cockburn, il potenziale cliente n. 89 nell’ESPN 100, si è affermato come uno dei giocatori fisicamente più imponenti nel gioco del college degli ultimi tre anni, con la sua apertura alare di 7 piedi-4, 9 piedi-3 di portata in piedi e 285- cornice sterlina. I suoi 341 punti segnati con le spalle al canestro si sono classificati al secondo posto nel basket universitario, secondo Synergy Sports Technology.

“So che dovrò giocare in modo diverso nella NBA rispetto a come ero al college”, ha detto. “Sono entusiasta dell’opportunità. Non si tratterà di essere un marcatore dal basso contro squadre di doppio. In realtà sono entusiasta di non vedere più squadre di doppio. D’ora in poi si tratta della mia dedizione ad essere l’atleta più in forma possibile. Guardo in giro per il campionato e sono ispirato dal livello di fisicità e condizionamento. Ecco dove devo arrivare. Non c’è grasso sul mio corpo, ma posso sporgermi e diventare più veloce, più veloce, più atletico.

“L’NBA apprezza giocatori come Steven Adams e Jonas Valanciunas: ragazzi che impostano grandi schermi, che conoscono il gioco pick and roll, come scivolare e sigillare, come essere un difensore fisico e un rimbalzista che blocca i tiri. La mia taglia può essere un grande vantaggio in NBA. Non ho bisogno della palla per essere felice”.

Con Cockburn fuori dai ranghi professionisti, l’Illinois dovrà sostituire forse cinque dei suoi primi sette marcatori, con Alfonso Plummer, Trent Frazier e Da’Monte Williams tutti fuori idonei dopo cinque anni al college. Il secondo anno Andre Curbelo ha scelto di trasferirsi al St. John’s, mentre Jacob Grandison senior è attualmente indeciso se tornare per la sua quinta stagione di idoneità.

L’Illinois sta introducendo una forte classe di reclutamento con tre potenziali clienti nella top-100 in Skyy Clark, Ty Rodgers e Jayden Epps, e si prevede che inseguirà i veterani aggressivi nel portale di trasferimento, specialmente nella zona d’attacco. L’attaccante del secondo anno Coleman Hawkins sembra pronto per una stagione di successo e il piccolo attaccante della matricola RJ Melendez è stato molto apprezzato quando è arrivato al college.

Il draft NBA si terrà dal 16 al 22 maggio a Chicago e il draft si terrà il 23 giugno a Brooklyn, New York.

Jonathan Givony è un esperto di draft NBA e fondatore e co-proprietario di DraftExpress.com, un servizio di analisi e scouting privato utilizzato da NBA, NCAA e squadre internazionali.

.

Add Comment